· 

2020: i colori che ci piaceranno esistono già tra le pitture naturali

 

Tra i colori che più ameremo nel 2020 ci saranno certamente il menta (detto anche nuovo-menta, molto simile al Pantone 14-5714 Lucite Green) e il così detto blu angelico o purista (Pantone 14-48-14 Angel Blue).

 

 

Se vogliamo immaginarli potremmo pensare al classico latte e menta e a una bevanda immaginaria con mirtillo e latte, senza però viraggi verso il viola; entrambi i colori sono espressi in tonalità fredde.

 

 

Tinte dai toni pastello,

che potremo utilizzare sia per modificare la luminosità di intere pareti,

che per dare solo un accenno di cromia a stanze interamente bianche

e che offrono magnifici scenari di immaginazione,

che riportano la mente alle tonalità del cielo nuvoloso e del verde acqua.

 

Circondarsi di questi colori può certamente aiutare chi ricerca calma, pacatezza, semplicità e morbidezza, poiché non sono tanto accesi da stridere con le altre nuance della casa, ma assomigliano di più al risultato che darebbero una goccia di blu o di verde saturi, scivolati in un catino di pittura bianco neve. Un timido tentativo di abbandonare le ancora onnipresenti pareti bianche.

 

 

I toni pastello sono i più semplici da replicare tramite le pitture di origine naturale,

non facciamo dunque l'errore di ricercare il nuovo menta e il blu angelico tra quei prodotti di sintesi che possono essere dannosi per la nostra salute.

Grazie al lavoro di pochissime aziende specializzate nel settore delle pitture naturali oggi sono nuovamente disponibili, anche sul nostro territorio, grandi varietà di colori ottenuti per miscelazione di terre naturali e pigmenti vegetali.

 

Le terre e i vegetali per i pigmenti sono prelevati direttamente in natura e ridotti a polvere per essere utilizzati nella colorazione di prodotti all'acqua per le pitture a parete interne ed esterne e per la produzione di intonaci a calce disponibili in moltiplici varianti di colore.

 

Utilizzare prodotti capaci di interagire solo positivamente con la nostra salute non è più così difficile come crediamo e non dovremmo rimandare ancora questa scelta.

 

Partendo dall'idea di migliorare i nostri interni seguiamo una strada semplice, quella che utilizza risorse già disponibili senza crearne di nuove. Non daneggeremo né noi, né l'ambiente, anzi saremo felici di osservare le nostre pareti Lucite Green o Angel Blue, sapendo di avere di fronte dei colori non poi così diversi da quelli che ammiravano nostri antenati, portando avanti una tradizione coloristica italiana che non può essere dimenticata.

 

 

 

In foto: Le Miscele di Spring Color

Foto: COKI.

Testo: COKI.

Fonti: Coloro, Agenzia WGSN

 

 


 

vorresti saperne di più?

la tua prima consulenza è gratuita!